[ricerca]
I.29 Fondo Giulio Minoletti. 1960-1981 (con documenti dal 1781 e fino al 1999)

Esponente di spicco di quella scuola milanese che offrì un contributo di valore alla nuova architettura italiana del primo e del secondo dopoguerra, Giulio Minoletti fu personalità versatile e di grande sensibilità artistica, che all’esercizio della professione di architetto, designer e urbanista e al lavoro di illustratore e caricaturista affiancò un costante impegno per la critica e l’insegnamento.
Muovendo dal fondo archivistico dell’architetto conservato all’Archivio del Moderno, la ricerca ne ha ripercorso l’opera, sondandone i molteplici aspetti: dalla partecipazione alle Triennali degli anni 1930-1939 all’allestimento di stand fieristici per importanti aziende quali Fiat, Montecatini e Breda; dalla progettazione di piani regolatori (per Busto Arsizio, con Michele Castiglioni, Silvio Gambini, Paolo Mezzanotte, 1934) alla realizzazione di edifici come la casa in piazzale Istria a Milano (1933), la casetta di fine settimana per uno scapolo a Varenna sul lago di Como (1940), la casa del Cedro in via Fatebenefratelli (1951), la mensa Pirelli alla Bicocca (1958, demolita nel 1998), la casa a ville sovrapposte ai giardini dell’Arcadia (1959); dall’interesse per l’industrializzazione edilizia e la prefabbricazione applicata agli ambienti domestici, da cui traggono origine il blocco-bagno della Better Living (1949) e la Capanna Minolina della Holiday (1962), all’attività di progettista d’interni che lo portò a disegnare l’allestimento dei saloni e delle cabine di alcune navi transatlantiche, tra le quali ricordiamo la Andrea Doria (1952) e la Cristoforo Colombo (1954), e gli interni del quadrimotore BZ-308 (1948) e dell’elettrotreno Settebello (1949), entrambi realizzati dalle officine Breda.

Partner: Accademia di architettura – Università della Svizzera italiana in collaborazione con il Politecnico di Milano, Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni, Dipartimenti di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito – DABC e di Architettura e Studi Urbani – DAStU, e l’Ordine e Fondazione dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Milano.
Responsabili del progetto
Christian Sumi, Maria Cristina Loi e Annalisa Viati Navone
Ricercatori
Elena Triunveri
Durata 2009-2017

Esiti

Pubblicazione dei volumi
_ M.C. Loi, E. Triunveri (a cura di), Oltre un rettangolo di cielo. Interni milanesi di Giulio Minoletti, Mendrisio-Milano 2011.
_ E. Triunveri, Giulio Minoletti 1910-1981. Inventario analitico dell’archivio, Mendrisio-Milano 2014.
_ A. Viati Navone, C. Sumi (a cura di), Giulio Minoletti architetto, urbanista e designer, Mendrisio-Milano 2014.
_ M.C. Loi, C. Sumi, A. Viati Navone (a cura di), Giulio Minoletti. Lo spettacolo dell’architettura, Mendrisio-Milano 2017.

Pubblicazione di saggi
_ A. Viati Navone, L’edificio di Piazzale Istria di Giulio Minoletti. Un’analisi “intertestuale”, in L’opera sovrana. Studi sull’architettura del XX secolo dedicati a Bruno Reichlin / Etudes sur l’architecture du XXe siècle offertes à Bruno Reichlin / Studien über die Architektur des XX. Jh. für Bruno Reichlin, Mendrisio-Milano 2014, pp. 389-403.
_ A. Viati Navone, «Il profumo del passato è debolissimo in confronto alla forza viva del presente». Cenni sulla vitalità dell’architettura di Giulio Minoletti, in C. Sumi, A. Viati Navone (a cura di), Giulio Minoletti architetto, urbanista e designer, Mendrisio-Milano 2014, pp. 10-25.
_ A. Viati Navone, Giulio Minoletti e il suo tempo, ivi, pp. 30-55.
_ A. Viati Navone, L’architettura come spettacolo. Attitudini progettuali di Giulio Minoletti, in M.C. Loi, C. Sumi, A. Viati Navone (a cura di), Giulio Minoletti. Lo spettacolo dell’architettura, Mendrisio-Milano 2017, pp. 17-45.
_ E. Triunveri, «Fare l’architetto è bellissimo». Giulio Minoletti tra rigore professionale e joie de vivre, ivi, pp. 47-97.
_ A. Viati Navone, Una composizione di «forme così intellettualmente scandite». L’architettura della Colonia climatico-balneare a Formia come paradigma dei temi compositivi dell’anteguerra, ivi, pp. 115-143.
_ B. Reichlin, Ville sovrapposte ai Giardini d’Arcadia: l’architettura fra autografia e allografia, ivi pp. 433-469.
_ A. Viati Navone, «Il confortevole e caldo arredatore di città nebbiose». L’abitare fra il vivere e l’esporre: gli interni degli anni Trenta e Quaranta, ivi, pp. 483-529.
_ A. Viati Navone, Riflessi di «architettura concreta». Le dimore di Minoletti dall’appartamento in via Gesù alla «villa sul tetto», ivi, pp. 531-569.

Organizzazione del convegno
_ Giulio Minoletti. La figura e l’opera, a cura di M.C. Loi, L. Tedeschi, C. Sumi, D. Vitale, convegno internazionale di studi, Politecnico di Milano-Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Milano, Milano, 12 dicembre 2012, in collaborazione con il Dipartimento di Progettazione dell’Architettura e il Dottorato in Composizione architettonica, Scuola di Architettura Civile, Politecnico di Milano.

Relazioni a convegni e conferenze
_ A. Viati Navone, Habiter entre vivre et exposer. Les intérieurs de Giulio Minoletti (1910-1981), conferenza, École nationale supérieure d’architecture de Versailles, 4 dicembre 2015.
_ E. Triunveri, Un architecte entre rigueur professionnelle et joie de vivre, relazione alla giornata di studio Un architecte milanais «à la versatilité toute italienne». Regards croisés sur Giulio Minoletti (1910-1981), École nationale supérieure d’architecture de Versailles, 15 giugno 2016.
_ A. Viati Navone, Reflets d’architecture “concrète”. Minoletti et ses chez-soi, relazione alla giornata di studio Un architecte milanais «à la versatilité toute italienne». Regards croisés sur Giulio Minoletti (1910-1981), École nationale supérieure d’architecture de Versailles, 15 giugno 2016.
_ B. Reichlin, Allotropie et autographie dans le projet des villas superposées aux Jardins d’Arcadie, relazione alla giornata di studio Un architecte milanais «à la versatilité toute italienne». Regards croisés sur Giulio Minoletti (1910-1981), École nationale supérieure d’architecture de Versailles, 15 giugno 2016.
_ N. Navone, Die Mailänder Wohnkultur der 50er-Jahre, conferenza, Zurigo, Gustav-Turm, 21 marzo 2017.

Organizzazione delle mostre
_ Oltre un rettangolo di cielo. Interni milanesi di Giulio Minoletti, a cura di M.C. Loi e E. Triunveri, mostra organizzata in occasione del Salone Internazionale del mobile 2011, in collaborazione con il Dipartimento di Progettazione dell’Architettura Scuola di Architettura civile, Politecnico di Milano e l’Ordine e Fondazione dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Milano, Milano, Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Milano, 12-17 aprile 2011.
_ Giulio Minoletti architetto, urbanista e designer, a cura di C. Sumi e A. Viati Navone, Mendrisio, Galleria dell’Accademia di architettura, 17 aprile-1 giugno 2014.
Privacy Policy