Nicola Navone (ed.)
2021 TICINO A4 GUIDE 1 COVER 40021 x 29,7 cm, 206 pp.
ill. b/n e colori
Open Access - pdf, inglese
Archivio del Moderno
ISBN 978-88-945457-1-5
 
buy now ok

Edizione inglese del primo volume della Guida storico-critica all'architettura del XX secolo nel Cantone Ticino, apparso nel 2020 nell'ambito del progetto di ricerca L’architettura nel Cantone Ticino, 1945-1980, promosso dall’Archivio del Moderno dell’Università della Svizzera italiana e finanziato dal Fondo Nazionale Svizzero per la Ricerca Scientifica. 
Il primo volume comprende le prime 35 voci pubblicate online, in italiano e in inglese, nel sito https://www.ticino4580.ch/mappe#/, qui raccolte in una pubblicazione digitale Open Access.

Fra i propositi della Guida vi è quello di favorire una più diffusa e approfondita conoscenza del patrimonio architettonico moderno del Cantone Ticino e di conseguenza una maggiore consapevolezza, nella società civile, del suo valore culturale, che è premessa necessaria alla sua salvaguardia. L'edizione inglese intende dunque incentivarne la diffusione e renderla fruibile a un pubblico internazionale.
La libera fruibilità dei contenuti della Guida, accanto a un’impostazione delle singole voci che coniuga il rigore della ricerca scientifica con un registro linguistico accessibile ai non specialisti, ambisce ad allargare la cerchia dei potenziali fruitori e al tempo stesso a colmare una lacuna bibliografica, offrendo, in luogo di semplici schede descrittive, dei testi che tracciano un aggiornato e dettagliato profilo storico-critico delle opere indagate. Le voci raccolte sono dunque l’esito di un lungo lavoro di scavo e analisi delle fonti archivistiche, conservate, oltre che all’Archivio del Moderno, in numerose altre istituzioni, pubbliche e private, e sono corredate da un generoso apparato iconografico arricchito da immagini inedite.

Con testi di Riccardo Bergossi, Alberto Franchini, Ilaria Giannetti, Roberta Grignolo, Roberto Guidotti, Matteo Iannello, Orietta Lanzarini, Nicola Navone, Martino Romani, Francesco Tadini.

Privacy Policy