5 1 24 Atti Russia 400
a cura di Piervaleriano Angelini, Nicola Navone, Letizia Tedeschi
17 x 24 cm, 572 pp.
22 ill. col., 260 ill. b/n
brossura
italiano
Mendrisio Academy Press, Mendrisio
ISBN 9788887624397
€ 30 / frs 50.–
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Se è vero che il Settecento segna l’inclusione della Russia nel “tempo europeo”, ovvero, come scrive in questo volume Vittorio Strada, «nel ritmo di quella modernità che nell’Europa occidentale aveva trovato la sua origine», è nel campo delle arti, e soprattutto dell’architettura, che tale processo si manifesta con singolare evidenza. Nell’arco di tempo che corre tra l’ascesa al trono di Caterina II (1762) e la morte di suo nipote, lo zar Alessandro I (1825), si consuma, infatti, la piena affermazione di quel linguaggio neoclassico che, nell’architettura russa, conoscerà una declinazione affatto originale. Un’affermazione, questa, alla quale la cultura architettonica italiana offrì un contributo rilevante e polifonico, che la presente raccolta di saggi intende indagare.

Testi di
Vittorio Strada, Gianni Mezzanotte, Howard Burns, Graziella Colmuto Zanella, Olga Medvedkova, Giulio Lupo, Marina Magrini, Elena Smirnova, Anna S. Korndorf, Maria Ida Biggi, Maria Luisa Dodero Costa, Renzo Dubbini, Angelo Maggi, Marija B. Michajlova, Anna Maria Matteucci, Evgenij V. Korolev, Milica F. Koršunova, Gallina B. Vasil'eva, Margerita Azzi Visentini, Sergej O. Androsov, Dmitrij, O. Švidkovskij, Piervaleriano Angelini, Aleksandr I. Tišcenko, Alessandra Pfister, Nicola Navone, Valerij K. Šujskij, Letizia Tedeschi.
Privacy Policy