Immagine per Fondo Livio Vacchini
[fondo]
Il fondo conserva documenti grafici e modelli relativi a progetti redatti dal 1973 al 1998 dall'architetto Livio Vacchini (1933-2007), uno dei più noti esponenti dell’architettura ticinese e svizzera. Si tratta di una prima porzione dell’archivio professionale, la cui documentazione più recente è tuttora conservata nello studio di Locarno. Diplomato al Politecnico Federale di Zurigo nel 1958, dopo varie esperienze professionali a Stoccolma e Parigi, nel 1961 Livio Vacchini rientra a Locarno e avvia la propria attività associandosi a Luigi Snozzi. Nel 1969 apre il suo studio di architettura e, fra il 1973 e il 1976, lavora ad alcuni progetti con Aurelio Galfetti e Alberto Tibiletti. Le opere realizzate a partire dai primi anni Novanta caratterizzano una stagione intensa e prolifica, in parte svolta in associazione con l’architetto basilese Silvia Gmür. È stato inoltre professore invitato al Politecnico Federale di Zurigo, alla Facoltà di architettura del Politecnico di Milano e membro della Commissione di protezione dei monumenti storici del Cantone Ticino.
Vai al Fondo Livio Vacchini
Privacy Policy